adriano gilardone Docente di Statistica Matematica Excel Spss sfruttare excel consulenze statistiche lezione videocorsi

blog

blog

Funzione SE di Excel: guida completa

YouTube video
Postato il 24 Giugno 2024
Tag

La funzione SE di Excel, disponibile anche su Fogli di Google, è uno strumento basato su una logica vero o falso.

Come ogni altra funzione presente nei foglio di calcolo, ha una sintassi precisa. Se non rispettata, restituisce un messaggio di errore, come il classico “#N/D” o “#RIF!”. Ti è già capitato?

Sei nel posto giusto: sono Adriano Gilardone, docente di statistica ed esperto di Excel. Ho scritto questo articolo per aiutarti a diventare un PRO della funzione SE.

corso excel

Cos'è e come si usa la funzione SE in Excel?

La funzione SE di Excel è uno strumento fondamentale per implementare decisioni logiche all'interno dei fogli di calcolo. Permette agli utenti di eseguire azioni condizionate da specifici criteri. 

La sua formula di base ha la seguente struttura:

Funzione SE

Gli Argomenti della Funzione SE

La funzione SE comprende tre componenti principali.

Test_logico

È l'elemento centrale della funzione e consiste in una condizione che può essere vera (VERO) o falsa (FALSO). Excel esegue questo test e, in base al risultato, determina quale valore restituire.

Valore_se_vero

È il risultato che la funzione restituisce se il test logico è vero. Può essere un numero, testo, formula o persino un'altra funzione.

Valore_se_falso

È ciò che viene mostrato se il test logico è falso. Anche in questo caso, può essere un numero, testo, formula o un'altra funzione.

Esempio pratico

Supponiamo di avere una tabella con i totali di vendita e vogliamo categorizzare ogni vendita come "Alto" se supera 500 euro, o "Basso" se non lo fa. La formula in Excel sarebbe:

= SE (A1 > 500;  "Alto"; "Basso" )

Dove A1 è la cella che contiene il totale delle vendite. Se il valore in A1 è superiore a 500, la funzione restituirà "Alto"; altrimenti, restituirà "Basso".

Questa funzione è particolarmente utile per automatizzare decisioni e visualizzazioni basate su dati, rendendo i fogli di calcolo interattivi e utili per l'analisi dei dati.

Come usare la funzione SE con più condizioni

Hai bisogno di fare valutazioni di scenari complessi, che richiedono la considerazione di più di un criterio?

Anche in questo caso puoi utilizzare la funzione SE, ma con una piccola aggiunta.

Le strade da percorrere possono essere essenzialmente due: 

  • la nidificazione di più SE,
  • l’uso combinato con le funzioni E() o O().
corso excel

La funzione SE nidificata

A cosa serve la funzione SE nidificata lo ha già capito: gestire decisioni complesse che richiedono la valutazione sequenziale di più condizioni.

Attraverso la nidificazione, è possibile inserire una funzione SE all'interno di un'altra funzione SE, permettendo di creare una catena di test logici che vengono eseguiti in sequenza

Esempio pratico

Supponiamo di avere una tabella di stipendi e di voler classificare i dipendenti basandosi sui loro guadagni in varie fasce salariali. 

La formula con funzione SE nidificata potrebbe apparire così:

= SE ( A1 > 50000; "Alta Fascia Salariale"; SE(A1 > 30000; "Media Fascia Salariale"; SE(A1 > 15000; "Bassa Fascia Salariale"; "Stipendio Minimo")))

In questo esempio:

  • Se il salario in A1 è superiore a 50.000, la funzione restituisce "Alta Fascia Salariale".
  • Se non è superiore a 50.000 ma supera i 30.000, restituisce "Media Fascia Salariale".
  • Se non è superiore a 30.000 ma supera i 15.000, restituisce "Bassa Fascia Salariale".
  • Se non supera i 15.000, restituisce "Stipendio Minimo".

Dunque conta l'ordine con cui si inseriscono le varie funzioni SE.

Le funzioni E() e O() con SE

Le funzioni E() e O() in Excel sono operatori logici che si utilizzano spesso in combinazione con SE.

Funzione E()

La funzione E() restituisce VERO se tutte le condizioni al suo interno sono vere. È utile quando hai bisogno che più criteri siano soddisfatti contemporaneamente per eseguire un'azione specifica. 

Esempio pratico

Vuoi approvare un prestito solo se il cliente ha un buon punteggio di credito, un reddito stabile e non ha debiti in sospeso.

La sintassi della funzione è:

= SE ( E ( A1 > 700; B1 > 30000; C1 = "No debiti" ); "Prestito Approvato"; "Prestito Negato" )

In questo esempio, la formula controlla che:

  • il punteggio di credito in A1 sia superiore a 700,
  • il reddito annuale in B1 sia superiore a 30.000,
  • il cliente in C1 non abbia debiti in sospeso.

Solo se tutte e tre queste condizioni sono vere, il prestito viene approvato.

Funzione O()

La funzione O() restituisce VERO se almeno una delle condizioni al suo interno è vera. È utile quando vuoi che l'azione proceda se uno qualsiasi dei criteri forniti è soddisfatto. 

È utile per includere più scenari possibili che meritano la stessa risposta.

Esempio pratico

Vuoi offrire uno sconto a un cliente se è il suo compleanno, se ha accumulato abbastanza punti fedeltà, o se è un cliente da più di un anno.

La sintassi della funzione è:

= SE ( O ( A1 = "Compleanno"; B1 > 500; C1 > 1 ); "Sconto Approvato"; "Nessuno Sconto")

In questo esempio, lo sconto viene approvato se almeno una di queste condizioni è vera:

  • è il compleanno del cliente (in A1),
  • il cliente ha più di 500 punti fedeltà (in B1),
  • il cliente è stato con l'azienda per più di un anno (in C1).
corso excel

Risoluzione di errori comuni

Ti sarà certamente capitato di scrivere una formula e ricevere un risultato errato, con i classici codici #N/D, #RIF e altri.

Ti svelo un segreto, succede anche ai più bravi!

Quindi dai, consolati. Soprattutto, leggi attentamente i prossimi paragrafi. Ti spiego passo passo dov’è l’errore, cosicché tu possa correggerlo subito, senza troppo sbatti.

Errore #1: problemi di logica

Gli errori logici accadono quando la condizione dentro la funzione SE non è formulata correttamente.

Soluzione

Verifica attentamente la logica della tua condizione. Assicurati che sia specificata correttamente e che ogni parte della condizione sia coerente con ciò che intendi testare. 

Rileggi la formula e fai test con valori diversi per vedere se l'output cambia come previsto.

Esempio pratico

Se stai cercando di applicare uno sconto solo a clienti con più di 30 anni e un abbonamento attivo, la tua condizione dovrebbe assomigliare a:

= SE ( E ( A1 > 30; B1 = "Attivo" ); "Sconto Applicato"; "Nessuno Sconto" )

Assicurati che A1 rappresenti l'età e B1 lo stato dell'abbonamento.

Errore #2: Riferimenti di Cella Errati

Un altro errore comune è utilizzare riferimenti di cella sbagliati, che possono portare a risultati errati o al messaggio d'errore #RIF!.

Soluzione

Controlla i riferimenti delle celle nella tua formula per assicurarti che puntino alle celle corrette. Verifica anche che le celle di riferimento non siano state cancellate o spostate.

Errore #3: Formattazione Errata

A volte, le celle possono sembrare numeri ma sono formattate come testo.

Soluzione

Assicurati che i dati nelle celle di input siano formattati correttamente. 

Per esempio, i numeri non dovrebbero essere formattati come testo. 

Puoi verificare e cambiare la formattazione delle celle selezionando la cella, poi cliccando su Formato celle nel menu contestuale e scegliendo il formato appropriato.

Errore #4: Mancato uso di Doppi Apici in Testo

Quando la funzione SE restituisce un testo, questo deve essere inserito tra doppi apici. L'omissione può portare a errori.

Soluzione

Assicurati di includere qualsiasi output testuale tra doppi apici all'interno della formula. Ad esempio:

= SE ( A1 > 100; "Sopra Cento"; "Sotto o Uguale a Cento" )

corso excel

Riassumendo

  • SE è la funzione di Excel, disponibile anche su Fogli di Google, utile per eseguire azioni basate su condizioni logiche.
  • La formula di base è = SE ( test_logico; valore_se_vero; valore_se_falso ).
  • Attraverso la nidificazione o la combinazione con le funzioni E() o O(), è possibile gestire anche più condizioni.
  • Se nidificata permette di gestire decisioni multiple in sequenza.
  • Usa la funzione E() per criteri multipli tutti veri.
  • Usa la funzione O() per almeno un criterio vero.

Ripetizioni private

Ho intrapreso una interessante collaborazione con il sito di TROVAPROF.IT

Questa start-up mette in relazione studenti che cercano lezioni private con professori di qualsiasi materia. Se stai cercano delle ripetizioni per le materie che non tratto io, allora ti consiglio di fare un salto su TROVAPROF.IT, un portale completamente gratuito per dare o ricevere lezioni private.

Iscriviti alla Newsletter

Se hai bisogno d’informazioni che non hai trovato nella sezione servizi o dei video corsi, scrivimi un messaggio o chiamami.
Domande, prezzi, richieste, delucidazioni...tutto quello che ti serve. Cercherò di risponderti entro le 24h.
Newsletter

Consenso al trattamento dei dati
Utilizzerò i tuoi dati (nome ed indirizzo mail) solo per inviarti gratuitamente via mail la newsletter mensile. Niente spam, niente scocciature, ti disiscrivi in un click quando vuoi.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram