fbpx

Coefficiente di variazione

Postato il 27 Maggio 2020
Tag

Il coefficiente di variazione è un indice che serve per confrontare la variabilità di due o più fenomeni. 

Un errore grave è quello di usare la deviazione standard, che è un indice di dispersione, come mezzo per il confronto della variabilità di due caratteri. Il motivo sta nel fatto che lo scarto quadratico medio risente dell’unità di misura.

Vediamo prima di tutto il calcolo di questo importante coefficiente di dispersione e poi ti mostro un esempio concreto su come utilizzare questo indice nella vita di tutti i giorni.

Come calcolare il coefficiente di variazione

Calcola la media aritmetica

Somma ogni valore e dividi per il conteggio degli stessi.

Calcola la deviazione standard

Usa uno dei due metodi spiegato nell'articolo linkato sopra. 

Rapporta i due valori

La deviazione standard diviso il valore medio è uguale al coefficiente di variazione.

coefficiente di variazione
Formulario

NOTA: Per sua natura può essere calcolato solo su variabili quantitative.

Se pensi sia difficile o lungo calcolare il coefficiente di variazione allora devi proprio guardare questo mio video dove svolgo un esercizio con la calcolatrice in pochi minuti. Grazie a questo strumento, gli studenti universitari hanno la possibilità di risparmiare tempo e fatica, ma spesso non lo sanno!

Esercizio svolto varianza, deviazione standard e coefficiente di variazione con la calcolatrice scientifica

Esempio del coefficiente di variazione

Cos’è il coefficiente di variazione

Come al solito mi piace spiegare la statistica con esempi semplici e reali. Del resto la statistica si occupa di analizzare il mondo che ci circonda. 

Voglio che immagini di essere un presidente di una squadra di calcio giovanile che decide di formare un gruppo sulla base dell’altezza, del peso e della valutazione tecnica dei suoi giocatori.

Ognuna delle tre variabili ha una misura diversa. L’altezza è espressa in centimetri, il peso in chili e la valutazione tecnica è un test che va da 0 a 100. Come posso dunque confrontare le singole variabilità?

Proprio con il coefficiente di variazione che esula dall’unità di misura. Il numero più alto si riferisce al carattere più variabile e quindi potrebbe avere la media meno attendibile.

Di solito il valore sta tra 0 e 1, ma non essendo un indice normalizzato può anche superare l’unità. Risulta zero solo nel caso che lo scarto quadratico medio sia nullo, cosa impossibile che si verifichi nella pratica.

Essendo la dev std un numero sempre positivo, a differenza della media, potrebbe succedere che il loro rapporto risulti negativo. In questo caso si prende il valore assoluto perché non ha senso commentare un CV negativo.

Se hai ancora dei dubbi sull'interpretazione del coefficiente di variazione ho inserito nella mia playlist sulle metafore statistiche proprio un video esplicativo

Coefficiente di variazione spiegato semplice con una metafora

Uso del coefficiente di variazione

Il suo utilizzo rientra nella prima parte della statistica descrittiva quando si cerca di capire il comportamento delle variabili oggetto d’interesse.

Risponde solo all’esigenza di vedere quale dei fenomeni sia più variabile e sebbene sia una cosa importante non va più in là di tale circostanza.

In generale non si commenta il numero in sé, ma la differenza con il CV delle altre variabili.

Coefficiente di variazione EXCEL

si calcola facendo MEDIA / DEV.ST.C

Coefficiente di variazione SPSS

Si calcola facendo MEDIA / DEVIAZIONE STANDARD, valori che si trovano in:

Analizza >>> Statistiche descrittive >>> Descrittive

Analizza >>> Statistiche descrittive >>> Frequenze

Analizza >>> Statistiche descrittive >>> Esplora

Riassumendo

  • Il CV è indice che serve per confrontare le variabilità di due o più fenomeni.
  • E’ dato dal rapporto tra deviazione standard e il valore assoluto della media aritmetica.
  • Maggiore è questo indice e minore è l’attendibilità della media in quanto i singoli valori saranno più distanziati rispetto alla media stessa.

Esistono cinque categorie di bugie; la bugia semplice, le previsioni del tempo, la statistica, la bugia diplomatica, e il comunicato ufficiale

(GEORGE BERNARD SHAW - scrittore, drammaturgo, linguista e critico musicale irlandese)

Iscriviti alla Newsletter

Se hai bisogno d’informazioni che non hai trovato nella sezione servizi o dei video corsi, scrivimi un messaggio o chiamami.
Domande, prezzi, richieste, delucidazioni...tutto quello che ti serve. Cercherò di risponderti entro le 24h.

Consenso al trattamento dei dati
Utilizzerò i tuoi dati (nome ed indirizzo mail) solo per inviarti gratuitamente via mail la newsletter mensile. Niente spam, niente scocciature, ti disiscrivi in un click quando vuoi.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram