adriano gilardone Docente di Statistica Matematica Excel Spss sfruttare excel consulenze statistiche lezione videocorsi

blog

blog

Come creare un grafico di Pareto su Excel secondo la regola dell'80/20

YouTube video
Postato il 15 Aprile 2024
Tag

Il grafico di Pareto è uno strumento visivo che può essere impiegato in una varietà di scenari, dal controllo della qualità alla gestione dei progetti e all'analisi aziendale.

In sostanza, è un grafico che organizza e mostra le informazioni in ordine decrescente di frequenza, facilitando l'identificazione dei problemi più significativi di un certo fenomeno o delle aree di miglioramento.

Come si crea un grafico di Pareto?

Io, docente di Statistica che utilizzo tutti i giorni programmi come Excel e SPSS, consiglio di usare proprio Excel per crearne uno in pochi clic. In questo articolo ti spiego come, ma prima vediamo un po’ le caratteristiche di uno dei grafici più importanti della statistica.

Cos'è un Grafico di Pareto?

Il grafico di Pareto visualizza le cause di un evento in ordine di frequenza significativa. 

È strumentale per identificare quali fattori contribuiscono maggiormente a un problema, focalizzando l'attenzione sulle aree che necessitano interventi prioritari.

Unisce due concetti cruciali nell'analisi dei dati: 

  • il principio di Pareto,
  • i grafici a barre verticali

Sono certo che hai già sentito parlare del principio di Pareto: scoperto dall’economista italiano Vilfredo Pareto, afferma che l'80% degli effetti proviene dal 20% delle cause

Questa regola ti permette di concentrarti sui "pochi vitali" piuttosto che sui "molti triviali".

Perché utilizzare un grafico di Pareto in statistica 

Il grafico di Pareto è molto utilizzato in analisi statistica per la sua capacità di identificare rapidamente le priorità e guidare efficacemente le decisioni strategiche

È particolarmente funzionale in contesti dove è necessario ottimizzare le risorse concentrandosi sulle aree di maggior impatto. Vediamo le principali.

Quando si usa un grafico di Pareto

Vendite: il 20% dei clienti genera l’80% del fatturato

Economia: il 20% della popolazione detiene l’80% della ricchezza

Informatica: l’80% dei visitatori di un sito vede solo il 20% della pagine

Qualità: l’80% dei reclami proviene dal 20% della persone

Controllo di gestione: l’80% dei costi è determinato dal 20% della attività

Come creare un grafico di Pareto su Excel

Imparare a creare un grafico di Pareto su Excel è una competenza che ogni studente di statistica dovrebbe possedere, data la frequente necessità di analizzare e presentare dati in modo chiaro e ordinato. 

Senza contare, poi, che i miei studenti mi segnalano spesso di trovare questo argomento come oggetto di esame. Meglio studiarlo bene allora, giusto?

Step 1: Preparazione dei dati

Organizza i dati in due colonne: 

  • una per le "categorie",
  • una per i "valori". 

È essenziale che questi dati siano completi e ordinati in modo decrescente per quanto riguarda i valori per garantire la precisione del grafico.

Step 2: Creazione del grafico di Pareto su Excel

Excel offre una funzione preimpostata per il grafico di Pareto, come spiego nel mio video corso specifico, in cui ti insegno tutti e 20 i grafici che si possono fare con Excel.

Seleziona i tuoi dati 

Evidenzia le colonne dei dati che hai preparato, comprese le etichette di colonna, essenziale per avviare la creazione del grafico.

Inserisci il grafico

Naviga alla scheda "Inserisci" e seleziona "Grafico Pareto". Questo inserirà un grafico basato sui dati selezionati.

Personalizza il grafico

Aggiungi etichette ai dati, modifica la gamma di colori e cambia il layout per migliorare la leggibilità. Ricorda che la parte estetica è fondamentale in un grafico perché ha come scopo quello di focalizzare immediatamente l’attenzione dell’utente.

Step 3: Lettura del grafico di Pareto

Leggere correttamente il grafico di Pareto è vitale. Le colonne mostrano le cause in ordine di frequenza, mentre la linea fornisce una visualizzazione rapida del contributo cumulativo delle cause verso il totale.

Come interpretare il grafico di Pareto

È il momento di analizzare i risultati. 

Nell’esempio che vedi sotto, uso dati fittizi per illustrare come la regola del 80/20 debba essere applicata con flessibilità, non rigidamente. 

Qui, la proporzione si modifica in un 75/25, poiché, analizzando 20 prodotti ipotetici, soltanto 5 di essi (il 25%) generano oltre il 75% del fatturato totale. 

Anche se le percentuali possono variare leggermente, il principio fondamentale rimane lo stesso.

Grafico di pareto
Tabella e grafico di pareto con la regola 75/25

Guarda dove la linea del 75% sull'asse delle percentuali cumulative incrocia le barre sull'asse delle frequenze effettive - questo punto indica le categorie "pochi vitali" che meritano la massima attenzione.

Probabilmente scoprirai che un piccolo numero di categorie dominerà in importanza rispetto al resto, poiché contribuiscono alla maggior parte degli effetti osservati.

Queste sono le aree che dovresti priorizzare - nel caso dell'uso accademico, queste potrebbero essere le materie con l'impatto più significativo sul tuo GPA o sui voti dei progetti.

Prendi nota anche delle categorie "molti banali". Anche se meno impattanti, possono comunque offrire potenziali aree di miglioramento.

Ricorda, il grafico di Pareto è solo un'istantanea, e gli effetti che cattura possono cambiare nel tempo. Un'analisi regolare garantirà che il tuo focus rimanga sulle attività più rilevanti.

corso excel

Esempio pratico del grafico di Pareto

Per farti un esempio pratico del grafico di Pareto riprendo un caso che spiego nel mio video corso sui grafici.

Come vedi nell'immagine sotto, ho ripreso i dati reali sui ricavi di Apple del 2019, espressi in miliardi di dollari.

Grafico di pareto
Grafico di Pareto sui ricavi Apple del 2019

Sebbene l'esempio possa sembrare scontato — come probabilmente immagini anche tu, l'iPhone da solo genera oltre la metà delle entrate totali dell'azienda — serve a evidenziare l'importanza del grafico di Pareto. Questo strumento si rivela essenziale non solo in ambito professionale, ma anche nelle decisioni quotidiane.

Grafico di Pareto Excel

Inserisci >>> Grafico Pareto

Grafico di Pareto SPSS

Analizza >>> Controllo di qualità >>> Grafici di Pareto

Riassumendo

  • Il grafico di Pareto serve per ottimizzare costi, energie o risorse, in favore della parte più importante
  • Secondo la regola di Pareto, il 20% dei clienti genera l'80% del fatturato. Tuttavia, è cruciale adottare un approccio flessibile e considerare variazioni come il 75/25 o il 70/30
  • Excel permette di personalizzare il grafico di Pareto per modificare le scale nel modo corretto ed evidenziare le giuste categorie
  • Gli ambiti in cui si usa questo grafico sono svariati: vendita, economia, controllo di qualità, controllo di gestione, risk management

Ripetizioni private

Ho intrapreso una interessante collaborazione con il sito di TROVAPROF.IT

Questa start-up mette in relazione studenti che cercano lezioni private con professori di qualsiasi materia. Se stai cercano delle ripetizioni per le materie che non tratto io, allora ti consiglio di fare un salto su TROVAPROF.IT, un portale completamente gratuito per dare o ricevere lezioni private.

Iscriviti alla Newsletter

Se hai bisogno d’informazioni che non hai trovato nella sezione servizi o dei video corsi, scrivimi un messaggio o chiamami.
Domande, prezzi, richieste, delucidazioni...tutto quello che ti serve. Cercherò di risponderti entro le 24h.
Newsletter

Consenso al trattamento dei dati
Utilizzerò i tuoi dati (nome ed indirizzo mail) solo per inviarti gratuitamente via mail la newsletter mensile. Niente spam, niente scocciature, ti disiscrivi in un click quando vuoi.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram